From identity to modernity

Nelle date comprese dal 24 al 31 Agosto 2020, l’associazione Inclusion Go ha coinvolto 10 partecipanti italiani al progetto “From identity to modernity” svoltosi presso Koninki in Polonia.

L’esperienza, nonostante le tante difficoltà legate alle partenze e alla pandemia Covid-19, ha preso luogo come da prassi e ha permesso a 33 giovani provenienti da Italia, Polonia e Portogallo di scambiarsi conoscenze e valori europei legati alla sostenibilità ambientale e allo sviluppo sostenibile per le piccole comunità europee.

Durante l’esperienza i partecipanti, attraverso attività di educazione non formale, hanno potuto condividere conoscenze e buone pratiche che hanno sviluppato grazie ad esperienze personali e associative, dei rispettivi territori da dove provengono. Queste attività li aiuteranno a riconoscere e implementare nuove iniziative per migliorare la sostenibilità nelle rispettive comunità di appartenenza.

Di seguito le impressioni dei partecipanti che hanno preso parte al progetto:

"Finalmente si può tornare a viaggiare e noi abbiamo colto l'occasione per partire alla volta della Polonia e partecipare allo scambio giovanile: "From Identity to Modernity". Durante questa avventura ci siamo confrontati su diverse tematiche. Una di queste è stata l'identità nazionale, per noi italiana, approfondita e arricchita dalla presenza, nel nostro gruppo provenienti da diverse regioni italiane. Un altro aspetto che è stato affrontato sono le problematiche che i giovani possono riscontrare nelle zone rurali dei paesi e le possibili soluzioni. Non sono mancati momenti di condivisione, specialmente nelle serate interculturali, dove ci è sembrato di viaggiare ancora di più tra cibi tipici, balli, canti etc.."
"È stato un viaggio indimenticabile, che rimarrà nel nostro cuore, e speriamo che nonostante la situazione sanitaria attuale si possano continuare ad organizzare esperienze così, con le dovute precauzioni."

Per scoprire di più sulle attività svolte ed avere una prospettiva a 360° sul progetto, visita il sito From Identity to Modernity